Rimedi naturali per nutrire la pelle delle mani

26 Gennaio 2021

Nella stagione invernale, spesso la pelle delle mani può subire gravi danni. Abbiamo già parlato di come la pelle possa screpolarsi e di come curarla in questi casi. Se non lo hai ancora fatto, leggi il nostro articolo sulle creme per mani secche e screpolate.

Nelle condizioni più gravi però la pelle può addirittura infiammarsi o spaccarsi dando luogo a ferite più o meno profonde, dolorose e difficili da riparare.

A cosa sono dovute queste spaccature? Come curarle?
Continua a leggere questo articolo per scoprire i rimedi migliori per nutrire la mani.

Mani screpolate e dermatite da freddo

Una delle condizioni più comuni che colpiscono le pelli sensibili è una secchezza cutanea accompagnata da un rossore più o meno localizzato.

L’arrossamento può diventare così diffuso e intenso che in certi casi le mani sembrano addirittura bruciate dal freddo.
Nei casi più gravi, se la situazione persiste, si può anche andare incontro a quella che è una vera e propria dermatite da freddo.

Questa specifica irritazione cutanea è causata in primo luogo dalle basse temperature invernali ed è sintomo di una reazione dell’organismo al freddo.

Il nostro corpo tende ad aumentare la circolazione nelle mani con lo scopo di mantenere una temperatura costante ma questo meccanismo, a causa dei danni alla pelle, si manifesta con evidenti rossori.

crema mani contro dermatite da freddo

Mani tagliate dal freddo

Il freddo della stagione invernale oltre a rallentare la circolazione sanguigna, porta anche ad un irrigidimento dei tessuti, riducendo la morbidezza e l’elasticità della pelle.

E’ proprio la perdita dell’elasticità che porta alla comparsa di piccole spaccature cutanee.

Oltre al freddo, sono molto dannosi anche gli sbalzi termici che si vengono a creare tra basse e alte temperature.

Non tutte le persone però reagiscono allo stesso modo a queste condizioni ambientali, ciò significa che oltre ai fattori esterni esistono anche fattori soggettivi che variano in base alle caratteristiche specifiche di ciascuna persona.

Alcune persone reagiscono peggio al freddo e agli sbalzi termici perchè hanno una cattiva circolazione o una pelle poco nutrita e sono soprattutto le mani a manifestare questa condizione perché più esposte alle rigide temperature.

banner_promozioni_articoli

Dermatite mani: i principali rimedi

Abbiamo visto che il freddo e lo shock termico può danneggiare facilmente la pelle, soprattutto se abbiamo una cattiva circolazione o uno scarso nutrimento dei tessuti.

Quali sono allora i consigli per prevenire e curare arrossamenti, dermatiti e ragadi da freddo?
La protezione spesso non basta, vediamo quindi tutti i trucchi per mantenere delle mani sane e belle per tutto l’inverno.

  • Guanti: la cura della pelle inizia soprattutto dalla sua protezione. Se abbiamo una pelle sensibile è importantissimo prendere l’abitudine di coprire le mani con guanti morbidi e caldi prima di uscire di casa. In questo modo eviteremo il primo sbalzo termico mattutino, che può essere anche quello più insidioso.
  • Acqua tiepida: un altro trucco per evitare lo shock termico che può portare a spaccare la pelle è evitare l’acqua o troppo calda o troppo fredda. In particolare, quando sentiamo le mani fredde evitiamo di scaldarle con oggetti molto caldi come i termosifoni e scegliamo acqua tiepida piuttosto che bollente.
  • Alimentazione: fondamentale per il nutrimento del corpo e della pelle è la nostra dieta. In inverno, nonostante le basse temperature, è bene ricordarsi di bere la giusta quantità di acqua, scegliendo magari bevande calde come infusi e tisane.
  • Attività fisica: la sedentarietà e i lavori d’ufficio possono contribuire a una cattiva circolazione, per questo è bene effettuare quotidianamente un po’ di attività fisica. Anche una breve e semplice ginnastica può giovare al nostro stato di salute se praticata con costanza.
  • Crema mani: in ultimo non può mancare una buona crema mani che porti nutrimento proprio dove serve. E’ importante applicare la crema anche più volte al giorno e sceglierla facendo attenzione agli ingredienti e privilegiando prodotti biologiche e biocertificati.

Le creme per mani spaccate dal freddo

Per curare queste situazioni è indispensabile una crema mani riparatrice che nutra la pelle in profondità.

Consigliamo due creme mani, una più indicata per le pelli secche, screpolate o con dermatite e una più specifica per le mani spaccate dal freddo.

Questa crema allo stesso tempo porta un buon livello d’idratazione all’epidermide grazie al contenuto di acidi grassi e Vitamina E si cui l’Olio d’Argan è ricco.

  • La Crema mani con Bava di Lumaca sfrutta invece le proprietà riparatrici di questo ingrediente per curare la pelle e rigenerarla. E’ fondamentale quindi il suo utilizzo per le condizioni in cui si verificano tagli sulle mani, molto difficili da riparare. La Bava di Lumaca è coadiuvata nel processo di idratazione da altri importanti ingredienti ricchi di principi attivi nutrienti come l’Olio d’Oliva, l’Avena, il Burro di Karité e la Calendula.

 

  • Crema mani

    Nurtiente, protettiva, lenitiva

    10,00
  • Crema mani con Bava di Lumaca

    Nutre la pelle rimarginando escoriazioni e piccoli tagli. Con Calendula

    12,00

Oli essenziali per mani screpolate

L’olio essenziale è un estratto di una pianta e può essere ricavato da varie parti, dalle foglie, dalle radici, dai fiori, conservando in sé’ le caratteristiche della pianta da cui proviene. Per questo motivo si può dire che gli oli essenziali sono proprio l’essenza stessa della pianta.

La caratteristica fondamentale degli oli essenziali è la loro capacità di riflettere su di noi le proprietà della pianta da cui sono ricavati, ciò significa che possiamo utilizzarli per curarci sfruttando le loro peculiarità.

Trattandosi appunto di un’essenza, di un concentrato, è sempre consigliabile diluire gli oli essenziali in un altro olio sebosimile e nutriente come l’Olio di Mandorle Dolci, l’Olio d’Oliva o l’Olio d’Argan oppure preparare una crema mani con oli essenziali.

Per esempio per mani secche e screpolate potremmo aggiungere qualche goccia di olio essenziale di Geranio, Rosa e Neroli al nostro Olio d’Argan.

Per le mani che invece presentano già tagli e spaccature si consigliano oli essenziali di Lavanda, Incenso e Legno di Rosa diluiti nella nostra Crema mani con Bava di Lumaca.

dermatite mani rimedi

Iscriviti alla newsletter ed ottieni il 10% di sconto sul primo ordine

    Stai già andando via?

    NON PERDERTI I NOSTRI PRODOTTI IN OFFERTA

    Dai un’occhiata qui! Potresti trovare il prodotto che fa per te.

    Acquista ora